Bleekico


18 commenti:

Pellescura ha detto...

Sono stato un minuto a guardare la vignetta e non perchè non l'avessi capita.
Bellissima

Silvia ha detto...

:-/

giulia ha detto...

Ho avuto un attimo di disorientamento. Qui è cambiato tutto. In quanto alla vignetta ... ho pensato alla Lettera Scarlatta. Sei davvero bravo, Bleek. Ciao.

Saretta ha detto...

mamma mia.....

iaia_76 ha detto...

Bella, vera, sana, pura cattiveria accattivante: bravo!!!!

Valeria ha detto...

....io invece ho i brividi e mi viene da piangere.....COMPLIMENTI perchè sei anche un sensibile ed acuto vignettista....bravo...

Bastian Cuntrari ha detto...

Bellisssima e ficcante, come al solito.
Ma mi permetto di dissentire da Giulia: poiché non la imprimeranno a fuoco sul petto (almeno per ora...) credo che la "R" cucita sulla giacchetta sarà di un allegro giallo oro...

Un abbraccio.

Dyo ha detto...

Guarda, Bleek: dei bambini mi spiace molto, sempre e comunque. Ma ho ancora in mente certe rom che, te lo giuro, farei ancora personalmente a fette a distanza di 16 anni.

iaia_76 ha detto...

troppa luce spaventa perchè ci permette di guardarci negli occhi e siam costretti a comunicare, mentre al buio tutto può essere messo a tacere?
"questionando" di qua e di là

Bleek ha detto...

Posso solo rispondere che quello che vedo profilarsi non si discosta molto dalla vignetta...

Iaia,
penso che ognuno abbia momenti in cui preferisce il buio alla luce, le motivazioni poi dofferiscono da persona a persona...

Bleek ha detto...

Nita, io ho presente parecchie persone che anche a distanza di tempo farei a fette.
Ma persone distinte una dall'altra ed ognuna per un motivo diverso, indipendentemente da razza o nazionalità.
;-)

frammentidivita ha detto...

Questa è la più grande cattiveria che si possa perpetrare nei confronti di una infanzia abbandonata, sono daccordo con te e la tua vignetta mostra tutta la gravità di questo argomento che spero vivamente vanga messo da parte.Un abbraccio e buona domenica.

Dyo ha detto...

Ma certo. Però ho avuto diverse brutte disavventure con i rom. Proprio brutte, Bleek.
Ciò nonostante non sono razzista, e lo sai.
Ma se una persona mi minaccia ed un'altra maledice il figlio che sto per partorire dicendomi che spera nasca morto, a me va il sangue al cervello.

Dyo ha detto...

Ops: una disavventura non è mai bella. ;)

Bleek ha detto...

Non ho dubbio alcuno Nita che tu non sia razzista.
Io ho avuto una quantità di incomprensioni impressionante con i vigili urbani...
come la mettiamo?

Unaperfettastronza ha detto...

in effetti, suona da campo di sterminio. Il guaio è che incredibilmente in moltissimi credono alla versione indorata della pillola (diciamo che è una via d'uscita comoda per coscienze che non vogliono sforzarsi troppo)

Dyo: a me più di un padre con bambino e più di un rispettabile pensionato accanto ha urlato epiteti e augurato malanni solo perchè ho sorpassato la coda in motorino...

Dyo ha detto...

Lo capisco, Perfettastronza. Ma prova ad andare a fare gli ultimi tracciati con un essere umano (diciamo pure vigile urbano per accontentare Bleek)che, con autentica protervia, ti stringe un braccio maledicendo il figlio che porti dentro.
Non ho affatto un bel ricordo.

sensorario ha detto...

Ancora ricordo quella volta quando uscendo dall'ospedale santanna dove lavoravo una zingara mi strappo' i capelli, si sputo' nella mano e mi disse trionfale "e' un maschio"! Se non mi avessero trattenuta credo che le impronte le avrebbero prese a me in quella occasione... ma non di certo perche' la signorina fosse rom! Dannazione non si va in giro a strappare i capelli altrui, no? Non dopo l'asilo almeno!!