Bleekico



PROCESSO VATICANO

- Qui -


p.s.
Nelle ultime 36 ore da questo blog sono passate più di 6000 persone, un numero di gran lunga superiore alla media giornaliera. Mi premeva quindi ringraziare coloro vi hanno gettato un occhio, i visitatori e amici di sempre ed in modo particolare Rossaura che ha contribuito in maniera determinante a che questo avvenisse...

9 commenti:

Martina Buckley ha detto...

Sarebbe anche ora. Qui in Irlanda, dove la chiesa ha avuto una dittatura indiscriminata per oltre 70 anni, i preti hanno stuprato ed abusato una generazione di ragazzini. Tutti i processi degli ultimi dieci anni hanno sbattuto in carcere un po' di preti pedofili ma hanno almeno avuto il risultato di costringere il cardinale di Dublino a chiedere scusa publicamente a tutte le vittime. Ovviamente il Vaticano, da Roma, non ha mosso un dito.
È una cosa di cui ho parlato nel mio blog ma di cui sicuramente parlerò in futuro, perché qui in Irlanda la situazione di abusi sistematici era talmente radicata e diffusa che oggi NESSUNO si sognerebbe di lasciare un/a bambino/a da solo con un prete, e tutto il clero è visto con molta diffidenza.
La chiesa cattolica sta cadendo a pezzi. È ormai un rudere che si aggrappa alle crepe di una genrazione che si sta estinguendo. Se no avvengono riforme immediate (matrimonio per i preti, donne ammesse al prelato) tra una ventina d'anni -speriamo- il Vaticano perderà totalmente il suo potere.
Una speranza?

rossaura ha detto...

@ Martina

Come dice purtroppo Audrey "Se la Chiesa impera da 2000 anni una ragione certo c'è!" questo assieme al mio modesto parere mi fa dire " La speranza è l'ultima a morire, ma che il Vaticano perda totalmente il potero lo vedo utopico".
L'Irlanda ha subito forse anche più di altri Paesi, non solo riguardo agli abusi sui minori, ma anche condizionamenti tali da far sì che un paese civile debba per forza svegliarsi e scrollarsi di dosso un simile giogo.
Ricordo sempre con un gran senso di rabbia il film Magdalene's Sisters, ultimo visto su ambiente Irlanda, per fortuna per voi credo che quei tempi siano passati.
Un abbraccio Ross

@ Bleek

Ho aggegato io è vero, ma il resto l'hai fattu tu.... quando aggrego i miei post non arrivo mai a tanto :-). Quindi il merito è tutto tuo e delle tue vignete che sono lo specchio di un'anima (un'anima nella quale spesso mi riconosco).
Ho letto anche uno dei tuoi "racconti" quello che non aveva bisogno di un titolo, mi sono sentita coinvolta, riconosco i passi, i gesti, i pensieri.... e anche quel buio illuminato da una finestra..... ho sofferto un pò con te. :-) Per fortuna abbiamo tutti e due un sacco di pelo, il mio è una gatta grassa e pelosa del colore della Guinness, un pò stupida (praticamente pensa niente), ma è fedele quasi come un cane.
Comunque mi è piaciuto molto. Ma tu sei giovane che ci fai dietro quella finestra? ;-)
Un caro saluto Ross

Wildrunner ha detto...

Vorrei, vorrei tanto poter anche soltanto immaginare la fine dello stato Vaticano e degli innumerevoli abomini di cui si è reso responsabile, ma il mio ottimismo (già provato) non arriva a tanto. Ho appena letto un simpatico libercolo dal titolo "quanto costa la chiesa agli italiani" e ho avuto così l' ennesima opportunità di constatare quanto la Chiesa sia sempre più lontana dalla sua "missione" (povero, povero Gesù, chissa cosa farebbe oggi ai nuovi mercanti del tempio...) e quanto invece sia sempre più un rivoltante "potere oscuro" meramente interessato all' evoluzione (esponenziale) dei propri interessi. E vedrete ora, dopo gli ultimi attentati, come molti gentiluomini, politici e no, chiederanno all' opinione pubblica di "fare quadrato" intorno ai valori cattolici che soli potranno salvarci dal feroce Saladino...
Ho il vomito, scusate, ho appena mangiato.
Per quel che mi riguarda personalmente, io continuo a ritenere la religione il fottuto oppio dei popoli, qualunque essa sia!
L' uomo può essere "spirituale" senza essere per forza organizzato in legioni e manipoli da prelati e integralisti barbuti.

Saretta ha detto...

beh guarda... e gıa un gran bell ınızıo.
quı sappıamo tuttı perfettamente che cose del genere non accadranno maı.

Joe ha detto...

I tantissimi ingenui che non si rendono conto che le fiabe della Chiesa sono simili a quelle che leggiamo ai bambini, assicurano che il potere dello stato Vaticano non diminuira' mai. Il fatto stesso che una religione si sia trasformata in stato sovrano dimostra l'assurdita', la venalita' e la smania per il potere temporale della Chiesa.

iaia_76 ha detto...

Un processo al Vaticano per la schiera di preti pedofili che protegge da sempre, passerebbe alla storia. Finirebbe sui libri di scuola (ops...dipende
dall' editore!?....magari è "di parte"...)e sarebbe tra gli "eventi" da ricordare.
Ma il suo potere mi sembra che oltrepassi l' orizzonte, la linea sottile della giustizia. E chi la tocca? é una montagna insormontabile, è persino riuscita ad uccidere in nome di Cristo (ma lui non predicava il contrario?). Spero avvenga questo processo ma sono molto titubante.

Bastian Cuntrari ha detto...

Iniziassero anche da noi, a metterli sotto processo e in galera. E non, come è accaduto di recente, punirli solo riducendoli allo stato laicale!
Maledetti!

Martina Buckley ha detto...

Continuo questo dibattito perché è interessante. @Ross e tutti gli altri che hanno espresso opinioni simili: la mia speranza che gli usi ed abusi della chiesa cattolica siano quasi giunti ad un limite "generazionale" si basa in realtà su osservazioni fatte qui in Irlanda, fino a poco tempo fa il paese più sottomesso al Vaticano d'Europa (forse del mondo). La rivoluzione sociale dell'ultimo decennio è stata straordinaria ed ormai i sottomessi alla chiesa che accettano tutto ciò che dice un prete dal pulpito senza aprire bocca appartengono solo alla generazione di mia suocera (ha 80 anni).
Vi faccio un esempio. Questo sentimento di odio verso la chiesa qui c'è sempre stato ma è rimasto represso fino a che la "rivoluzione" culturale dell'ultimo decennio ne ha liberato i sentimenti alla pubblica espressione.
Una dozzina d'anni fa, quando vivevo a Dublino, andai a teatro una sera a vedere uno splendido "The Borstal Boy". Ad un certo punto c'è una scena tra un prigioniero (per chi non lo sa la storia si svolge in una prigione) ed un prete. Dopo qualche minuto dei soliti predicozzi moraleggianti del prete (che sta cercando di "salvargli l'anima"), il detenuto si volta verso di lui e gli grida in faccia "fuck off!!!". Ebbene, l'INTERA platea si alzò in piedi e produsse un lungo applauso estemporaneo. Perché un attore aveva detto "fuck off!!!" ad un altro attore vestito da prete!

Se i sentimenti nel pubblico comune erano tali dodici anni fa, figuratevi adesso.
Voglio dire, c'è gente che ancora crede ma nessuno (a parte, come ho detto, le ottantenni) più prende le parole del vaticano come oro colato.
Se questo processo drammatico sta avvenendo in un paese come l'Irlanda, che era il paradiso del clero cattolico, immaginatevi in altri paesi. Dategli tempo. Come ho detto, probabilmente un'altra generazione.
La chiesa ha avuto 2000 anni di potere indiscriminato perché nessuno si è mai opposto. Adesso, non solo la gente comincia ad opporsi (guardate un po' cosa stiamo discutendo qui) ma comincia a basare le proprie vite su valori diversi.

Bleek scusa per il commento ultraprolisso, giuro che non lo faccio più :D

Bleek ha detto...

Scherzi Martina?
Se una vignetta può contribuire a dare vita a scambi come questi...
beh, non si può che esserne soddisfatti...