Bleekico

Torino 10-01-09

S8300189 S8300207

S8300201 S8300223

Infreddolito ed identificato un paio di volte,
per qualche strano motivo qualcuno non ama gli obiettivi...
Per il resto, tanti, molto arrabbiati ma tutto liscio...
Qualche momento di lieve tensione quando si è cercato di issare una bandiera palestinese davanti a Palazzo di Città e davanti alla sede della regione, un paio di bombe carta gettate da esterni alla manifestazione subito emarginati dall'ottima organizzazione.
La molta voglia di farsi sentire si è fusa con la compostezza, molti anche gli italiani presenti...
Finale con rogo di un simbolico carro armato israeliano in piazza Castello.

Questi i fatti...
Bleek


Qui il resto...

10 commenti:

Saretta ha detto...

contınuate cosı bleek!!!
bombe carta?

Bleek ha detto...

Si Saretta, bomba carta...
un piccolo ordigno costituito da un tubo di carta o cartone riempito di polvere da sparo. Sostanzialmente innocuo a meno che non ti esploda davanti...
Per dirla alla W.S., molto rumore per nulla...

sam ha detto...

Di Torino anche tu, amico?

onigiri girl ha detto...

è qualcosa di così complesso (leggi assurdo) ciò che accade in medio oriente che non riesco a comprenderlo in nessun modo...

iaia_76 ha detto...

Dev' essere stato emozionante e stimolante, anche perchè hai partecipato insieme ai diretti interessati. Che impressione hai avuto?Cosa ti ha lasciato?

Bleek ha detto...

Certo Sam, di Torino anche io...

Onigiri, in realtà una volta compresa la natura umana.. tutto diventa più chiaro...

Bella domanda Iaia, in realtà ho avuto modo di spostarmi lungo tutto il corteo, a volte l'ho preceduto, altre ne ero in mezzo, altre ancora mi sono fermato a parlare o chiedere informazioni ai partecipanti.
Quello che ho avvertito è una rabbia intensa, un senso di impotenza a stento frenato.
Quello che mi ha colpito è stato l'estremo rispetto nei confronti di tutti i partecipanti, indipendentemente dalla nazionalità, la volontà che la cosa rimanesse su di un piano "pacifico" e non degenerasse.
Quello che ho capito è che per capire appieno le motivazioni più profonde bisogna fare lo sforzo di immergersi in una cultura per molti versi diversa dalla nostra...

DanPhana ha detto...

...e quello che hai evitato?
l'agente della digos che aveva gia' nel mirino la ia macchina fotografica..:)

Silvia ha detto...

Davvero una bella dimostrazione di solidarietà...

Anonimo ha detto...

:)
I am here...i was not there but i fucking am here just to say that i really appreciate this post.
you know my name so who cares about a signature
(a fucking one to be honest with you)

Bleek ha detto...

Danphana, quelli ormai lo sai... son dettagli ;)

Silvia, solidarietà per l'attuale situazione, senza dubbio...

Anonima, non ho bisogno di controllare, ti riconosco al volo oramai...
Grazie per l'apprezzamento e...
A fucking good day...